Epilazione ascelle e Deodoranti-Antitraspiranti: Rischi per la salute?

Con l'avvicinarsi del caldo e del conseguente aumento di sudorazione, diventa molto importante prendersi cura correttamente delle nostre ascelle. Infatti, un metodo di epilazione errata o l'utilizzo di prodotti non idonei può causare notevoli disturbi al nostro cavo ascellare.

Ad esempio, utilizzando il rasoio corriamo il rischio di irritare gravemente la pelle e di inspessire il pelo che tenderà a diventare sempre più duro e difficile da asportare. Inoltre, il rasoio non può garantisce un'epilazione accurata, in quanto il pelo verrà semplicemente tagliato, con il rischio che si possano formare anche dei peli incarniti con conseguente infezione.

Anche le strisce depilatorie o la cera classica portano con sé dei fattori di rischio, infatti, questo tipo di epilazione può generare un evento traumatico al cavo ascellare che può innescare una linfoadenite reattiva delle ghiandole linfatiche; la sintomatologia può essere quella di piccole palline dure e dolenti sotto le ascelle.

Inoltre, da sempre più anni l'attenzione di numerosi ricercatori e laboratori si focalizza sugli ingredienti contenuti nei deodoranti e negli anti-traspiranti: infatti molti dei prodotti in commercio contengono sali di alluminio e di zirconio che assorbiti tutti i giorni dal nostro organismo possono generare patologie non indifferenti:

I primi studi in questo senso sono ad opera della microbiologa inglese Philippa D. Darbre dell’Università di Reading incuriosita dall’elevatissima incidenza di tumori che si sono sviluppati nel quadrante superiore esterno del seno, ovvero in concomitanza con l’area in cui viene generalmente applicato l’antisudorifero. Gli agenti patogeni che ha identificato la microbiologa sono di due generi differenti. I primi imputati sarebbero proprio i sali di alluminio e di zirconio: queste due polveri di metallo, utilizzate in coppia o singolarmente come antisudoriferi, col tempo potrebbero essere assorbiti dall’organismo, attaccare le ghiandole mammarie e danneggiare il Dna e la sua capacità di autoripararsi attraverso i geni Brca1 e Brca2.

Le sostanze chimiche corresponsabili dell’insorgenza del cancro alla mammella sarebbero, invece, i parabeni, comunissimi conservanti presenti in quasi tutti i cosmetici, ma anche in molti alimenti, nei farmaci e in un gran numero di beni di largo consumo. Secondo la dottoressa Darbre, che li ha studiati per molto tempo, questi additivi chimici si comportano come gli estrogeni, gli ormoni femminili che le donne producono naturalmente dalla pubertà fino alla menopausa, e, assunti in grandi quantità, potrebbero facilitare la riproduzione delle cellule tumorali.

Non solo. Qualche anno più tardi anche nel nostro paese l’argomento ha iniziato a suscitare interesse. Ferdinando Mannello, responsabile dell’Unità di Biologia cellulare della Sezione di Biochimica clinica, presso il Dipartimento di scienze biomolecolari dell’Università Carlo Bo di Urbino – partendo proprio dagli studi inglesi – ha verificato la presenza di alluminio nel tessuto del seno normale, nel tessuto neoplastico e nel tessuto con patologie benigne (fonte ilsalvagente.it)

Dal canto nostro, Aroma massage, da anni propone alle nostre clienti un metodo di epilazione più efficace e meno aggressivo, come l'epilazione con resina, e prodotti totalmente naturali senza parabeni, sali di alluminio e zirconio.

Per questo, il centro ha deciso di proporre la seguente promozione:

Epilazione con Resina ascelle e Braccia + 1 crema deodorante Lakshmi totalmente naturale e senza controindicazioni. >>>> Visualizza Offerta

callnow1

trip

images

images1

Newsletter - Offerte

Privacy e Termini di Utilizzo
Back to Top